Adeno-tonsillite cronica

Sintomi
Le tonsille palatine, quelle rinofaringee (comunemente chiamate “adenoidi”) e le tonsille linguali sono organi appartenenti al sistema immunitario deputati alla produzione di anticorpi che, tuttavia tendono ad esaurire la loro funzione immunologica nei primi anni di vita.
Quando le tonsille perdono le competenze di difesa, la loro asportazione NON ha più controindicazioni; al contrario continuare la terapia antibiotica per tempi prolungati espone il bambino al rischio di antibiotico-resistenze difficili da trattare.
L'adenotonsillite nel bambino si manifesta con:

 

  1. Difficoltà nella respirazione (generalmente il bambino respira a bocca aperta)
  2. Comparsa di secrezioni nasali
  3. Possibile comparsa di Otiti ripetute
  4. Russamento (sino a manifestare delle vere e proprie apnee durante le ore notturne con sonnolenza durante il giorno).

 

 

Diagnosi
La diagnosi delle adeno-tonsilliti è eseguibile mediante un esame del cavo orale in cui sarà possibile evidenziare l'infiammazione della gola e delle tonsille, che appaiono aumentate di volume, arrossate e talvolta ricoperte da "placche". Allo stesso tempo sarà possibile valutare la presenza delle adenoidi con una fibra ottica flessibile miniaturizzata chiamata “endoscopio”
Per confermare la diagnosi, e nel sospetto di infezione batterica, si potrà decidere di eseguire un tampone faringeo, ossia raccogliere con un apposito strumento una parte della secrezione sulle tonsille che verrà in seguito inviata al laboratorio di microbiologia.
A questi esami dovrà, a volte, essere associato l’esecuzione di un esame polisonnografico per valutare il sonno del piccolo paziente.

 

 

Trattamento
Per quanto riguarda le adenoidi si dovranno effettuare abbondanti e frequenti lavaggi nasali con soluzione fisiologica ed instillazioni. Per la tonsillite sarà utile assumere farmaci antinfiammatori per ridurre la febbre ed il dolore. A questi verrà associata una terapia antibiotica.
L’intervento chirurgico consiste nell’asportazione contestuale delle adenoidi e delle tonsille palatine (effettuato mediante un bisturi al plasma, di nuova generazione, che permette di annullare quasi il dolore post-operatorio ed il rischio di sanguinamento).
Cenno a parte merita l’indicazione assoluta ad asportare le tonsille e le adenoidi, costituita dalla presenza di "apnea ostruttiva del sonno da ipertrofia adenotonsillare", dovuta all'ostruzione meccanica (determinata dalle grosse dimensioni delle tonsille e delle adenoidi) delle vie aeree.

 

Decorso post-operatorio
Il decorso post-operatorio è generalmente privo di complicanze. Il dolore è generalmente assente, in caso contrario è possibile controllarlo mediante banale terapia antidolorifica.
La terapia antibiotica dovrà essere proseguita per ulteriori 5 giorni dopo l’intervento chirurgico. L’unico vero rischio è rappresentato dal possibile sanguinamento post-operatorio che tuttavia, come accennato precedentemente, è stato reso praticamente inesistente grazie all’utilizzo del bisturi al plasma. Questo presidio, inoltre, riduce di molto il dolore, che è presente, solo in forma lieve, il giorno successivo l’intervento chirurgico.
L’unica precauzione da seguire è quella di una dieta morbida ed a temperatura ambiente nei primi 7 giorni dopo l’intervento ed evitare l’intensa attività fisica per almeno 15 giorni.
I controlli successivi verranno effettuati sempre mediante l’utilizzo di fibre ottiche miniaturizzate.

CONTATTI IN DETTAGLIO

Sede amministrativa
Via Cola di Rienzo 28
00192 Roma
P.IVA 11730241004
T (+39) 06 93379588 - 93379589
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede operativa
presso la clinica Quisisana
Via Gian Giacomo Porro, 5
00197 Roma

Designed by Ostars.net
Scroll to Top