Noduli e polipi delle corde vocali

Sintomi
La patologia delle corde vocali di più frequente riscontro è rapresentata dai noduli e dai polipi delle corde vocali.
Questi non sono altro che degli ispessimenti che si formano a livello delle corde vocali e causano una fastidiosa raucedine impedendo il corretto movimento di queste durante il parlare. È una patologia più frequentemente femminile (giovani donne) e tipica di alcune categorie ( insegnanti, commercianti ecc) che professionalmente fanno un notevole uso della voce, spesso eccessivo ed inappropriato. Va precisato che i noduli sono fondamentalmente benigni è non possono andare incontro a degenerazione maligna ma solo creare difficoltà e variazioni della voce.
La sintomatologia è caratterizzata da una fastidiosa raucedine che determina disfonie recidivanti e sempre più importanti fino ad episodi ricorrenti di afonie prolungate.

 

 

Diagnosi
La diagnosi di questo problema sarà sia in relazione ai sintomi presentati dal paziente sia mediante accertamenti diagnostici. Come accennato precedentemente, infatti, con la comparsa dei noduli delle corde vocali, il paziente noterà la comparsa di una fastidiosa raucedine associata a disfonie () recidivanti e sempre più importanti fino ad episodi ricorrenti di afonie prolungate. Noterà, inoltre, una variazione del timbro della voce, che si farà sempre più profonda.
L’accertamento diagnostico per valutare direttamente le corde vocali è rappresentato dalla fibroscopia (eseguita con apposite fibre ottiche miniaturizzate che permettono di vedere, passando dal naso o dalla bocca, con minimo fastidio del paziente, direttamente le corde vocali). Tale esame mostrerà delle corde vocali non perfettamente lineari con rigonfiamenti simmetrici tra il terzo medio ed il terzo anteriore.

 

 

Terapia
I noduli possono regredire con un trattamento logopedico ma, spesso, dovranno essere asportati in microlaringoscopia. Per questa metodica ci si avvale di un laringoscopio che deve essere posizionato, in anestesia generale, nel lume laringeo (in maniera di garantire una operatività ottimale sulle corde vocali) ed un microscopio operatorio che permetta la visualizzazione di lesioni di minime dimensioni. Si procederà quindi all’asportazione selettiva del tessuto in eccesso (ben visualizzato con il microscopio), lasciano in sede le strutture sane.

 

Decorso post-operatorio
Il decorso post-operatorio è praticamente indolore.
Dopo l'operazione, il paziente dovrà osservare alcuni giorni di riposo vocale e praticare le terapie mediche e riabilitative prescritte. È importante che la paziente sia ben informata dallo specialista sulla necessità di modificare il proprio stile di voce, evitando di urlare e di usare le corde vocali in modo improprio per evitare le recidive, non rare in tale patologia.

CONTATTI IN DETTAGLIO

Sede amministrativa
Via Cola di Rienzo 28
00192 Roma
P.IVA 11730241004
T (+39) 06 93379588 - 93379589
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede operativa
presso la clinica Quisisana
Via Gian Giacomo Porro, 5
00197 Roma

Designed by Ostars.net
Scroll to Top