Malformazioni auricolari

Sintomi
Le malformazioni dell’orecchio rappresentano un’eventualità piuttosto rara e comprendono varie deformità o alterazioni parziali o totali dell’orecchio.
Schematicamente possiamo distinguere in:
a) assenza del padiglione auricolare;
c) malformazioni minori del padiglione auricolare (assenza di parti di tessuto o presenza di appendici accessorie);
d) cisti branchiali residue davanti all'orecchio (queste cisti traggono origine dall'incompleto riassorbimento di una delle branchie longitudinali durante la vita embrionale).

 

 

Diagnosi
La diagnosi è chiaramente clinica. Un’accurata visita permetterà di oggettivare, di quantificare e programmare il trattamento chirurgico più adeguato per la malformazione dell’orecchio presente.
A tale esame potrà essere associato una valutazione delle strutture dell’orecchio interno mediante Tc o Risonanza magnetica.

 

 

Trattamento
Per quanto concerne la ricostruzione o la correzione di malformazioni del padiglione auricolare esistono vari interventi di chirurgia plastica che permettono di correggere malformazioni di lieve entità, come in caso di piccole cisti branchiali residue, o ricostruire interamente il padiglione mediante prelievi di cartilagine costale o mediante materiali biocompatibili. Questi interventi possono risultare utili sia da un punto di vista psicologico che da un punto di vista puramente estetico.
A questi interventi sarà possibile associare, quando necessario, un intervento di timpanoplastica per permettere il ripristino della capacità uditiva.

 

Decorso post-operatorio
Il decorso post-operatorio sarà in relazione alla tipologia dell’intervento effettuato. Nei casi di piccole correzioni l’intervento sarà eseguibile in anestesia locale o generale e prevederà la degenza, massima, di una notte.
Nel caso di interventi più complessi, con prelievi di cartilagine costale o inserzioni di protesi dell’orecchio, questi verranno effettuati in anestesia generale con permanenza nella struttura per una notte. Verrà posizionato un drenaggio che permetterà il deflusso del sangue in eccesso della zona trattata al fine di non permettere la comparsa di ematomi e velocizzare il recupero morfo-funzionale del caso.
Il dolore, in qualunque caso sarà controllabile mediante terapia antidolorifica. Verrà prescrita una terapia antibiotica per circa 7 giorni e consigliata l’astensione dall’intensa attività fisica e dall’esposizione diretta ai raggi solari.

CONTATTI IN DETTAGLIO

Sede amministrativa
Via Cola di Rienzo 28
00192 Roma
P.IVA 11730241004
T (+39) 06 93379588 - 93379589
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede operativa
presso la clinica Quisisana
Via Gian Giacomo Porro, 5
00197 Roma

Designed by Ostars.net
Scroll to Top