Fratture dello zigomo

Sintomi
E una condizione che si verifica per un trauma diretto anche di non elevata intensità (durante attività sportive o aggressioni) o a seguito di incidenti stradali.
I segni ed i sintomi più frequenti di queste fratture sono rappresentati da edema (gonfiore) ed ecchimosi (lividi) nella regione attorno gli occhi, associati o meno ad un’emorragia della congiuntiva dell’occhio, asimmetria dei pomelli zigomatici, gradini o discontinuità ossee palpabili a livello del margine orbitario, riduzione della sensibilità dell’area in prossimità degli zigomi, dell’ala del naso e del labbro superiore.
Nel caso in cui il trauma sia stato limitato alla regione dell’arco zigomatico è possibile riscontrare la frattura limitata di questa regione dello zigomo. In questo caso, associato ad una tumefazione nella regione del trauma, sarà possibile notare una lieve depressione, spesso mascherata dal gonfiore, dell’area compresa tra l’orecchio e l’occhio. Nei casi più gravi coesisterà una limitazione al movimeto di massima apertura della bocca.

 

Diagnosi
La diagnosi di queste fratture è sia clinica che radiografica. Mediante la palpazione nelle fratture dello zigomo è possibile rilevare un lieve scalino osseo in prossimità del margine orbitario inferiore. Nei casi più gravi si potrà riscontrare una mobilità patologica di tutto il mascellare sino alla motilità del margine orbitario inferiore. Sarà necessario, comunque, completare e confermare i dati dell’esame obiettivo con un’indagine radiologica (TC del massiccio facciale con ricostruzioni tridimensionali).

 

Terapia
Il trattamento di queste fratture è chirurgico e prevede, previa un’anestesia generale, il riposizionamento dell’osso zigomatico fratturato, mediante accessi assolutamente “estetici” (effettuati nel sopracciglio, a livello della congiuntiva dell’occhio e/o in bocca). Le fratture verranno poi stabilizzate mediante placche e viti miniaturizzate in titanio (che NON sarà necessario rimuovere in seguito, che permettono la successiva esecuzione di qualunque accertamento diagnostico come Rx orto panoramica, Tc o Risonanza magnetica e che NON vengono rilevati al metal-detector).
Nel caso in cui sia fratturato esclusivamente l’arco zigomatico, invece, verrà effettuata una piccola incisione a livello del cuoio capelluto e non verranno utilizzate le placche e viti in titanio.

 

Decorso Post-operatorio
Il decorso post-operatorio è generalmente senza complicanze. La dimissione avviene generalmente il giorno successivo l’intervento. L’unica accortezza da osservare sarà quella di evitare lo svolgere intensa attività fisica per circa 40 giorni dopo l’intervento, evitare ulteriori traumi della regione ed astenersi dall’esposizione ai raggi solari.

CONTATTI IN DETTAGLIO

Sede amministrativa
Via Cola di Rienzo 28
00192 Roma
P.IVA 11730241004
T (+39) 06 93379588 - 93379589
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede operativa
presso la clinica Quisisana
Via Gian Giacomo Porro, 5
00197 Roma

Designed by Ostars.net
Scroll to Top