Articoli

Sinusite

Sintomi
La sinusite è un processo infiammatorio, acuto o cronico, delle mucose dei seni paranasali, spesso accompagnata da un processo infettivo.
In caso di sinusite cronica, la mucosa infiammata aumenta il proprio volume, determinando un restringimento degli osti (piccoli orifizi) di comunicazione tra i seni paranasali e la cavità nasale. Questo dà origine ad un ristagno di muco all'interno dei seni, che diviene un sito ideale per la crescita di batteri giunti dalle cavità nasali o dalla cavità orofaringea. Si determina così una sovrapposizione tra infiammazione ed infezione.
In generale i sintomi della sinusite constano di dolore e senso di pressione al volto, in zone diverse a seconda del seno paranasale interessato. Si possono accompagnare poi i sintomi vari dell'infiammazione o dell’infezione rappresentati da: febbre, secrezioni dal naso e mal di denti.

 

Diagnosi
La diagnosi della sinusite si basa sui sintomi e su dati strumentali. L’esame delle fosse nasali con fibre ottiche miniaturizzate, mostra l’aspetto edematoso della mucosa, l’eventuale presenza di deformità del setto nasale od ipertrofia dei turbinati o di polipi. L’esame radiologico si effettua mediante una TC del massiccio-facciale e dei seni paranasali per localizzare con precisione la sede e l’estensione della patologia, ed evidenziare le strutture eventualmente responsabili ipotizzate dalla visita ambulatoriale con fibre ottiche.

 

 

Terapia
La terapia delle sinusiti può essere medica nelle prime fasi (nelle forme acute). Questa prevede cicli di antibiotici ad ampio spettro associati a cortisonici sistemici con dosi scalari e decongestionanti nasali topici ed eventualmente di farmaci antistaminici nel caso di patologia allergica.
Nel caso in cui vi siano insuccessi della terapia medica o coesistano alterazioni anatomiche che determinino la sinusite il trattamento sarà chirurgico.
La terapia chirurgica ha come obiettivo principale la correzione delle alterazioni anatomiche, l’apertura degli osti naturali eventualmente ostruiti ed il drenaggio delle secrezioni accumulate nelle cavità sinusali.
La chirurgia delle sinusiti viene eseguita per via endoscopica attraverso le fosse nasali. Per questi interventi, infatti, esistono una serie di strumenti miniaturizzati che permettono, evitando incisioni esterne, il recupero della normale funzione dei seni paranasali rispettando la fisiologia e la funzione delle strutture nasali. Tutte le procedure eseguite a tal fine vengono definite F.E.S.S. (Functional Endoscopic Sinus Surgery) ossia: chirurgia endoscopica funzionale dei seni paranasali.

 

Decorso post-operatorio
Il decorso post-operatorio è generalmente privo di complicanze ed il dolore è generalmente assente, in caso contrario è possibile controllarlo mediante banale terapia antidolorifica.
Questo tipo di chirurgia comporta, generalmente, una breve degenza essendo funzionale e poco invasiva. La dimissione, infatti, viene effettuata il giorno successivo l’intervento.
È necessario eseguire un leggero tamponamento nasale al fine di annullare il minimo sanguinamento post-operatorio . I tamponi vengono rimossi dopo 2-4 giorni e la loro rimozione NON è dolorosa. Questo perché i tamponi nasali da noi utilizzati sono di un materiale che ha la caratteristica di restare molto morbido senza aderire alle pareti del naso, cosicché possono essere rimossi senza alcun fastidio per il Paziente.
Non ci sono precauzioni particolari da seguire, fatta eccezione per l’evitare intensa attività fisica nei giorni immediatamente successivi l’intervento.

CONTATTI IN DETTAGLIO

Sede amministrativa
Via Cola di Rienzo 28
00192 Roma
P.IVA 11730241004
T (+39) 06 93379588 - 93379589
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede operativa
presso la clinica Quisisana
Via Gian Giacomo Porro, 5
00197 Roma

Designed by Ostars.net
Scroll to Top